Svaniscono i misteri sulla versione atletica della GT-R.
Confermato che il propulsore manterrà la medesima e incerta potenza (la misura di 480 cavalli è approssimativa poiché ogni singolo motore, lo ricordiamo, è costruito a mano), mentre la coppia riceve in dono una sorta di tastino over-boost.
Situato su una razza del volante, permette di attingere a ulteriori 20 Nm (totale 609) per un tempo limitato a 80 secondi.

Il grugno della SpecV alla presentazione giapponese
Il grugno della SpecV alla presentazione giapponese

Come già detto, l’aspetto più ritoccato è il peso, anche se personalmente ritengo una delusione un misero -60kg rispetto alla versione “normale”.
Tenendo conto che i soli dischi carbo-ceramici (impianto frenante studiato con Brembo in grado di generare decelerazioni pari a 2G) permettono di risparmiare 5kg per ogni gruppo ruota, per il resto i Nippo avrebbero potuto osare di più.
Il carbonio per i fronzoli aerodinamici e i sedili anteriori, e quei trapuntini al posto di quelli posteriori, forse servono soltanto a far scena nell’attesa, magari, di una vera versione “con le palle”.

Per la gioia delle vostre chiappe dei trapuntini di fortuna!
Per la gioia delle vostre chiappe dei trapuntini di fortuna!

Tutt’altro che a buon mercato il nuovo colore Ultimate Opal Black, disponibile a richiesta per 6.100 $!
La data ufficiale per l’inizio della produzione è l’8 febbraio, con una previsione di 30 esemplari al mese.


Per salvare le immagini cliccare qui.