Guidare una Mustang non è poi cosa così impossibile, dati i prezzi notevolmente più abbordabili rispetto alle sportive (e alle auto in generale) europee.
Il discorso vale però con un presupposto: bisogna trovarsi in America. Se fossi nato dall’altra parte dell’oceano, probabilmente, avrei guidato la mia prima Mustang 10 anni fa, e invece sono qui, divorato dall’invidia, a vedere la tribù di Autoblog.com (qui e qui) che prova non una Mustang qualsiasi, ma una GT500 KR in allestimento Knight Rider!

Il crimine ha un nuovo nemico!
Il crimine ha un nuovo nemico!

Abbiamo parlato chissà quante volte del ritorno del mitico telefilm che ha fatto sognare i ragazzini degli anni ’80, e i miei “colleghi” statunitensi hanno potuto giocare (nel vero senso della parola) con un’ulteriore personalizzazione della KR che celebra questa rinascita.
Il nero della carrozzeria e le due strisce di LED rossi che corrono sul muso sono d’obbligo, vetri scuri, gomme da 255 all’anteriore e 285 al posteriore su cerchi da 20″ sono i particolari che meglio si fanno notare all’esterno.
Ovviamente le prestazioni sono di tutto rispetto: 540 cavalli per questa creatura che costa 80.000 $, anche se però viene giudicata meno divertente della sorellina Bullitt, più economica e leggera.

La vera delusione è però, con ogni probabilità, l’interno: dimenticatevi sistemi supertecnologici multi-schermo e magari il tastino del Turbo Boost. Bisogna accontentarsi dell’impianto stereo Shaker 1000 e una “Knight Rider Edition” del navigatore MIO, unici particolari che la differenziano dalla normale serie.
Il navigatore è forse la chicca migliore: si esprime con la voce del doppiatore della nuova serie TV, William Daniels, e ci sono due strisce luminose rosse ai lati dello schermo che si muovono accompagnando la voce.
Ma, sinceramente, la domanda che mi affiora è “Who cares?“! Siamo di fronte ad una Mustang che, come appetibilità, si avvicina alla mitica Eleanor: gli interni sono semplici suppellettili, e l’unica voce che deve interessare è quella del V8 turbocompresso da 5,4 litri!


Per salvare le immagini cliccare qui.