Come anticipato, il 16 agosto è stata svelata, ed eccola qua: il tetto è costituito da lamiera e policarbonato trasparente ed è totalmente asportabile.
Saranno 150 gli esemplari costruiti, tutti rigorosamente a mano e di cui un terzo destinato a clienti “particolari”. Il prezzo (popolare come al solito…) sarà di 1,4 milioni di euro più tasse e sarà disponibile dal prossimo marzo.

Coperta o no, sulla Veyron si tocca il cielo con un dito.
Coperta o no, sulla Veyron si tocca il cielo con un dito.

Numerosi sono stati i rinforzi apportati a questa lussuosissima supercar, per non comprometterne le ottime doti dinamiche alterandone la resistenza alla torsione.
I ritocchi hanno interessato i montanti del parabrezza, il tunnel di trasmissione e le portiere, aggiungendo rinforzi in carbonio.
Anche le prese d’aria del poderoso sedici cilindri quadriturbo sono state ritoccate, rialzandole per ottenerne dei solidi roll-bar.


Per salvare le immagini cliccare qui.

Un intelligente espediente contro il mal tempo è costituito dal tetto in tela riposto nel vano bagagli e di rapida installazione, autentica soluzione d’emergenza che consente di rientrare a casa senza bagnarsi con la possibilità di raggiungere i 130 km/h.
Col tettuccio rigido si potrà toccare la velocità massima, ovvero gli ormai famosi 407 km/h, mentre in configurazione aperta ci si dovrà accontentare di 360 orari.


Per salvare le immagini cliccare qui.