La collaborazione tra McLaren e Mercedes, almeno sul piano delle auto stradali, pare al tramonto. L’ultima SLR coupé sarà sfornata alla fine dell’anno, mentre le roadster vedranno la luce ancora per l’inizio del 2009, questo perché le vendite nell’ultimo anno sono state inferiori al previsto: 275 contro 500.
Ma se il sodalizio è prossimo alla fine, con ogni probabilità possiamo aspettarci una sorta di canto del cigno dalla SLR: sfruttando le capacità e le conoscenze dell’AMG, Mercedes ne sta sviluppando una versione Speedster.

Il peso sarà certamente ridotto (qualcuno parla di 200 kg di differenza, qualcun altro riporta lo stesso numero ma in libre) e, se abbinato allo stesso V8 della 722 da 650 cavalli, garantirà velocità dell’ordine dei 350 km/h e un’accelerazione capace di uno scatto ai 300 orari da fermo in 26 secondi.
Ma la vera peculiarità di questa creatura dalla nobile eredità sarà l’aspetto: niente tetto, niente parabrezza, solo un corpo vettura talmente basso da consentire l’accesso al posto di guida scavalcando il bordo, anche se mamma Mercedes non ha saputo rinunciare alle porte ad ali di farfalla.


Per salvare le immagini cliccare qui.

Di questi tempi anche la BMW è in vena di riesumazioni, anche se questa volta indirettamente: la Vermot AG evoca da un lontano passato la Veritas. Questo nome fa parte della storia per aver vinto la prima gara dopo la Seconda Guerra Mondiale, nel 1949, e per essere la vettura con più successi in Germania, con 13 campionati tedeschi conquistati e 29 primi posti.

Risorge quindi col nome Veritas RS III, con un peso di soli 1080 kg (corpo macchina in carbonio e kevlar) e un’anima da vera auto da corsa, senza controllo di trazione o altri ausili alla guida.
I motori candidati a spingere questo gioiello sono due: il titanico V10 della M5, con 5 litri di cilindrata e portato a 600 cavalli, abbinato a un cambio sequenziale, oppure il nuovo V8 4.2 litri della M3, con 480 cavalli e una trasmissione manuale. Le prestazioni dovrebbero essere 347 km/h e 3,2 secondi per lo 0-100 per il primo, mentre il secondo permetterà 329 km l’ora e 0-100 in 3,6.


Per salvare le immagini cliccare qui.