È bello vedere quanto veloci cambino certe cose. Solo qualche mese fa eravamo a tessere le lodi della nuova Nissan GT-R, “economico” mostro fagocita-Porsche e figlio della “Play Station Generation”.
Ma dietro l’angolo c’è l’inevitabile: quando sei il più forte, tutti vogliono farti le scarpe. E che si parli del diavolo fatto auto o di qualche battagliero samurai, il risultato non cambia: la GT-R deve guardarsi da una schiera di avversari e sullo stesso terreno di battaglia dove ha umiliato la cavallina di Stoccarda, il Nürburgring.
La prima, come stato d’avanzamento dei lavori, è senza dubbio la Lexus LF-A. A dir la verità si sta facendo anche attendere, visto che dal debutto della prima concept sono passati due anni. Nella galleria qui di seguito potete ammirare la vettura fotografata in diverse occasioni, sia in versione coupé sia cabrio.


Per salvare le immagini cliccare qui.

A questo punto, dopo l’apparire, approfondiamo sulla sostanza: il motore dovrebbe essere un 10 cilindri a V aspirato da 5 litri di cilindrata e capace di 500 cavalli, che dovrebbe garantire una velocità di punta di circa 320 km/h.
I problemi sono molti però: il progetto pare sia stato rallentato da riorganizzazioni interne del personale coinvolto, dirottato verso altre priorità. Si mormora, poi, che gli ingegneri trovino difficoltà a ottenere le prestazioni preannunciate (si puntava ai 350 orari).
Le premesse quindi non sono delle migliori, per un’auto il cui prezzo è previsto attorno ai 225.000 € (ma avete presente cosa ci si può comprare con questa cifra?!) e che, in ogni caso, sembra abbia già staccato un tempo sul Ring di 7 minuti e 24 secondi. Il debutto è previsto per la fine del 2009, anche se comunque un prototipo ha già avuto modo di partecipare alla 24 del Nürburgring (134° piazzamento assoluto) e i test continuano incessantemente, come potete vedere in questo filmato.

Forse più lontana, ma di certo non meno pericolosa, si preannuncia la prossima NSX, che venga marchiata Honda o Acura non fa differenza.
Il suo primo giro nell’inferno verde è stato compiuto in un tempo di 7.37, con uno sviluppo prossimo allo zero. Anche in questo caso si parla di V10 ma con cilindrata di 5.500 cc e addirittura una potenza compresa tra i 550 e i 590 cavalli! Aggiungiamo all’identikit un cambio a 8 rapporti e la trazione integrale, e i 7.24 sembrano anche alla sua portata.
Ma se vi aspettate una vettura poco attenta ai consumi, vi sbagliate: è data per certa l’adozione del Variable Cylinder Management, un sistema che disattiva un’intera bancata nei momenti di guida “anziana”.
Ci aggiungiamo, poi, un prezzo prossimo ai 115.000 € e il quadro globale acquisisce un aspetto sempre più allettante, che diventa irresistibile dopo aver visto il video che vi propongo.
(piccola nota: prestate attenzione alla velocità di cambiata…)