Ferrari Magic India Discovery

La Ferrari è tutt’altro che nuova a queste imprese, vere e proprie maratone d’avventura in paesi se volete selvaggi, ma particolarmente appetibili per le mire espansionistiche del Cavallino. Si è iniziato nel 2005 con 15.000 miglia attorno alla Cina con due 612 Scaglietti, per poi ripetersi con la Panamerican 20.000 nel Sud America nel 2006 a bordo di due 599 GTB Fiorano.
Dopo un anno di pausa, scende in campo nuovamente una coppia dell’ammiraglia 612 in Asia, e con precisione in India. L’impresa è stata battezzata “Ferrari Magic India Discovery” e, con partenza da Mumbai il 25 febbraio e al volante 50 giornalisti di tutto il mondo, si è conclusa nella medesima città l’8 maggio.

Ferrari Magic India Discovery map

Tutto questo perché? Per dimostrare con 13.000 km percorsi in 72 giorni che le Rosse non sono più auto da conservare sotto una campana di vetro o da sfoderare soltanto per la passeggiata domenicale. Le Scaglietti in questione potevano contare su propulsori V12 da 540 cavalli abbinati al cambio F1 con sei rapporti elettroattuato.
Le modifiche sono state a dir poco marginali: il sottoscocca non è più in materiale plastico ma in duralluminio spesso 4 mm, mentre l’assetto è stato rialzato.
Se volete il report ufficiale completo della casa di Maranello cliccate qui. Dal canto mio vi posso offrire una corposissima galleria d’immagini ad alta risoluzione.


Per salvare le immagini cliccare qui.