La Pagani Zonda è, già di nascita, una vettura a dir poco esclusiva. Attualmente la produzione media annuale è di circa 20 esemplari, con 80 pezzi totali prodotti dal 2000 al 2007 e con la produzione futura già prenotata fino al prossimo anno.
Ormai la versione attuale è vicina alla pensione e il prestigioso marchio si diletta offrendo le ultime mirabolanti varianti per chiuderne la carriera.
Si parla da molto della Zonda R, versione non targabile per la circolazione su strada ma utilizzabile solo in pista al di fuori delle competizioni. Sicuramente un capriccio per pochi fortunati, da cui deriva la Zonda Cinque.

Pagani Zonda Cinque

Autentica gemella della R, ha subìto le modifiche necessarie per l’omologazione stradale. Il nome deriva dal numero degli esemplari disponibili, già tutti acquistati e tutti equipaggiati con il V12 AMG Mercedes da 7.300 cc, accreditato di 700 cavalli.
Per la prima volta una Pagani ottiene in dotazione un cambio sequenziale con comandi al volante, mentre l’aumentare di materiali pregiati come alluminio e carbonio ha contribuito a ridurre il peso di ulteriori 20 kg rispetto alla Zonda F (1.210 kg totali). Le masse poi sono ottimamente distribuite, con il 47% all’anteriore e il 53% al posteriore.
Ovviamente le prestazioni non si fanno desiderare: 350 km/h di velocità massima, mentre toccherà i 100 orari in soli 3,4 secondi. I 200 km/h sono infine raggiunti in 9,6 secondi.


Per salvare le immagini cliccare qui.