Ammettiamolo, non basta scegliere location a effetto per decretare il successo di un’auto. La Renault Laguna Coupé ha debuttato a Montecarlo nel weekend del Gran Premio di Formula 1, e negli stessi giorni a Cannes durante il festival del Cinema.
Per ora le motorizzazioni saranno due V6, uno benzina e uno diesel, con potenze rispettivamente di 240 e 235 cavalli.
Un’autentica chicca tecnologica degna di nota è l’Active Drive, sistema di quattro ruote sterzanti che, come più grande risultato, ha l’azzeramento del sottosterzo.

Renault Laguna Coupé

Indubbiamente, l’aspetto che fa maggiormente discutere è il design: la linea globale è filante e il posteriore è sicuramente riuscito, con le linee tese dei fari e un “sedere” pronunciato che ricorda quello delle Aston Martin.
Il problema (ed è grosso…) è però il frontale: definirlo anonimo sarebbe un eufemismo! Grossi fanali squadrati incorniciano un cofano piatto che ricorda il becco di un’anatra, mentre la parte inferiore del paraurti è occupata da parte a parte da un’informe griglia per il radiatore.
Pur ammettendo di essere influenzato da certi pregiudizi sulle auto francesi, devo ancora trovare qualcuno che abbia commenti positivi da esprimere su questo muso, e comincio a dubitare che ci sia qualcuno entusiasta del risultato persino in Renault.
Pazienteremo fino a vendite avviate, per conoscere quale accoglienza riserverà il grande pubblico a questa novità sportiva del marchio francese.


Per salvare le immagini cliccare qui.